fbpx

Ascesso a dente e gengiva: tipologie e come trattarli

Cos’è l’ascesso dentale

Soffri di un forte mal di denti e la guancia dal lato dove provi dolore è particolarmente gonfia? Probabilmente la causa del disturbo è un ascesso dentale, ossia un accumulo di batteri, globuli bianchi, plasma e detriti cellulari (pus) derivante da infezioni a carico delle gengive o della polpa dentale.

Cause dell’ascesso dentale

La prima causa di ascessi dentali è indubbiamente la scarsa igiene orale, ma spesso possono essere dovuti alla crescita di un dente del giudizio, una brutta devitalizzazione o gengivite e carie.

Fattori che possono acutizzare l’infiammazione sono poi fumo, alcol, diabete, malattie da reflusso gastroesofageo e uso prolungato di farmaci corticosteroidei.

Cos’è l’ascesso gengivale o parodontale

In base al punto di origine le tipologia di ascesso si possono classificare in:

Ascesso Gengivale: Si tratta della forma più lieve di ascesso e si sviluppa a seguito di un’infezione alla gengiva.

Ascesso Periapicale (o pulpite complicata): In questo caso l’epicentro del processo infettivo è la polpa del dente a seguito di una complicazione di una carie. Quest’ultima andando ad intaccare lo smalto e la dentina penetra in profondità colpendo la polpa dentale. Se non corretta in tempo la carie può provocare la secrezione di pus portando all’ascesso.

Ascesso Parodontale: L’ascesso paradontale scaturisce dall’infiammazione del parodonto, ovvero l’intero apparato a sostegno del dente che comprende la gengiva, osso alveolare, legamenti e il cemento radicolare. Viene riscontrato spesso in pazienti affetti da parodontite (o piorrea) o predisposti a patologie gengivali.

Cosa fare in caso Ascesso Dentale?

Contatta ADC, il tuo Dentista a Milano. I nostri medici specializzati esamineranno il singolo caso e procederanno con la cura dell’ascesso. Nella maggior parte dei casi si procede con la somministrazione di antibiotici da parte del dentista e con un drenaggio apposito si raccoglie il materiale purulento accumulatosi tramite una piccola incisione previa anestesia.