fbpx

Pronto Soccorso Odontoiatrico in Sicurezza

Lo studio ADC ha attivato un nuovo protocollo operativo per far fronte all’emergenza epidemica del nuovo Coronavirus, attuando le migliori tecnologie e misure per garantire la sicurezza del personale medico e, soprattutto, dei pazienti che hanno necessità di Terapie Odontoiatriche Urgenti Indifferibili

La necessità di un appuntamento per emergenza o terapia indifferibile è appurata tramite un primo consulto telefonico effettuato dal proprio odontoiatra di riferimento. Il dentista confermerà l’appuntamento in sede del paziente solo in seguito a questa prima fase. E’ possibile consultare la lista delle emergenze e delle terapie indifferibili trattabili.

Di seguito le fasi dell’appuntamento secondo i più alti standard di sicurezza:

Accogliamo in tutta la struttura al massimo due pazienti all’ora in appuntamento per ottemperare alle regole di distanziamento sociale ed evitare affollamenti nelle sale di attesa. Tutte le superfici utili della clinica (incluse maniglie e pulsantiera dell’ascensore) sono state rivestite da pellicole adesive in costante ricambio. I pazienti in ingresso arrivano direttamente al Quarto Piano dedicato nell’ AREA GIALLA alla visita di individuazione del rischio individuale: il TRIAGE.

Il paziente accolto in area gialla triage viene dotato di dispositivi di protezione individuale (mascherina e guanti) da utilizzare durante la sua permanenza nella clinica. Con un termometro infrarossi rileviamo la temperatura corporea del paziente, la saturazione di ossigeno corporea, ed effettuiamo un’anamnesi completa per comprendere il grado di rischio a cui è esposto il paziente e il dentista. 

Il paziente al termine dello screening della febbre riceve ulteriori dispositivi di protezione individuale (cuffia, camice monouso, calzari) ed è idoneo alla visita in poltrona. Viene accompagnato nello studio viola al secondo piano e fatto accomodare in sala d’attesa. Gli ambienti operativi sono sottoposti ad un processo continuo di disinfezione dell’aria tramite macchine per la decontaminazione ambientale brevettate dalla NASA. Tutte le superfici delle sale operatorie sono protette da pellicole adesive sostituite ad ogni paziente, e igienizzate grazie a uno speciale disinfettante nebulizzato. Durante le attività operatorie nelle sale operatorie usiamo un nebulizzatore di disinfettante a caldo per le superfici e i microspazi ( tastiere, cassetti) che produce un’azione antinfiammatoria, antibatterica e virustatica. Durante la notte eseguiamo la disinfezione dell’aria con Ozono.

Clicca per espandere i nostri approfondimenti: 

Per la decontaminazione ambientale ADC utilizza una macchina innovativa per la disinfezione dell'aria. La tecnologia unica di cui si avvale il nostro dispositivo è l’Active Pure®, un brevetto NASA attualmente nella hall of fame delle tecnologie nate in ambito Aereospaziale.
Certificata dalla Space Foundation NASA è stata testata per la sanificazione dell’aria, la decontaminazione ambientale e delle superfici esposte mediante la sequenza di due processi: uno di filtrazione che elimina dall’aria in ingresso le micro particelle superiori a 0.1 micron, e successivamente un processo di sterilizzazione dell’aria e produzione continua di agenti disinfettanti capaci di distruggere i composti organici volatili COV (virus e batteri) ed i microrganismi patogeni presenti nel pulviscolo atmosferico dell’aria.

Durante le attività operative ADC ha collocato nelle sale un generatore di ozono, un gas completamente naturale e con una velocità di disinfezione fino a 600 volte di più che il cloro e 3000 volte più potente. L’ozono, normalmente prodotto dai nostri globuli bianchi, svolge contemporaneamente un’azione antinfiammatoria, antibatterica e virustatica; aumenta l’attività mitocondriale, migliora la funzionalità del microcircolo e l’ossigenazione tissutale.

L'esposizione di interi ambienti ad alte concentrazioni di ozono è un metodo estremamente efficace per combattere virus o batteri. Il gas ozono si diffonde rapidamente e uniformemente in tutto l'ambiente, anche nelle zone non raggiungibili dai disinfettanti convenzionali.

Studi specialistici dimostrano che il 99% dei virus può essere distrutto in seguito a un breve tempo di trattamento con alta concentrazione di ozono.

Tutto il nostro personale sanitario tratterà i pazienti come se potenzialmente positivi al Covid-19. Il personale ha eseguito i test immunologici ed  è dotato di tute protettive, camici monouso,  mascherine filtranti, doppi guanti, copriscarpe, maschera sigillante di protezione oculare, visiera, seguendo gli standard più restrittivi di sicurezza emanati dall’OMS. La possibilità di effettuare test rapidi ci permette di monitorare costantemente il nostro personale riducendo notevolmente il rischio di diffusione, e dotiamo ogni collaboratore di dispositivi di protezione anche nei tragitti casa-lavoro.

Il nostro personale amministrativo è sotto costante monitoraggio al pari del nostro personale sanitario, oltre che dotato di tutti i dispositivi di protezione individuale. Non solo, abbiamo disposto delle barriere di plexiglass nelle zone presidiate di segreteria e front officecon lo scopo di ridurre al minimo la possibilità di contagio attraverso la dispersione di goccioline (droplets) che si producono parlando.

 

Clicca per espandere i nostri approfondimenti: 

L'OMS ha ribadito più volte come monete e banconote costituiscano un possibile veicolo di diffusione di germi e virus: il nuovo Coronavirus, in particolare, può rimanere attivo sulle superfici delle banconote anche per diversi giorni, diventando così un mezzo di contagio passando da persona a persona. Per questo motivo il personale amministrativo ADC accetterà solo pagamenti con carte di credito contactless