fbpx

Carie nei denti da latte: fattori di rischio e prevenzione

La carie è una malattia del dente che ne colpisce prima la superficie esterna, cioè lo smalto, e poi i tessuti interni, ovvero la dentina e la polpa. Se non trattata, nel tempo porta a dolore e alla distruzione del dente. A causarla sono i batteri presenti nel cavo orale che si depositano sotto forma di placca, specie in presenza di un’alimentazione ricca di zuccheri, di una scarsa igiene orale e di alcune caratteristiche anatomiche della bocca.

Carie nei denti da latte

La carie nei denti da latte

La carie colpisce anche i bambini con dinamiche del tutto simili. Tuttavia si notano alcune specificità. Prima di tutto questa tende a evolvere molto più rapidamente nei denti da latte in quanto più piccoli di quelli permanenti e caratterizzati da uno smalto dentale più sottile: per questo il processo carioso richiede meno tempo per giungere alla polpa provocando dolore e danni importanti.
Inoltre lo smalto nei denti da latte è meno mineralizzato tanto che i batteri riescono a distruggerlo più facilmente. La carie nei bambini deve essere quindi trattata immediatamente dal dentista: la terapia, esattamente come negli adulti, è rappresentata dall’otturazione. Se questa non viene eseguita rapidamente, il dente può facilmente andare incontro ad un’infezione.

Carie nei denti da latte: cause e fattori di rischio

Esistono però altre ragioni per cui i bambini hanno spesso i denti da latte cariati. La prima è la cosiddetta carie da biberon: molti genitori hanno infatti l’abitudine di fare addormentare i bimbi con biberon di tisane o succhi di frutta zuccherini oppure dando loro il ciuccio immerso nel miele. Tutti questi alimenti, pur agevolando l’addormentamento, favoriscono l’insorgenza della carie.
Inoltre questa cattiva abitudine non può che aumentare nei piccoli il piacere per i dolciumi, ponendoli a rischio di carie anche quando sono più grandi. Non dimentichiamo poi che i bambini piccoli non sono in grado di lavarsi i denti da soli: in assenza di un’ educazione all’igiene orale è la scarsa pulizia a peggiorare il problema.

Le carie nei denti da latte vanno curate?

C’è poi un falso mito da sfatare: molti credono che i denti da latte cariati non vadano curati perché destinati a cadere. Invece è già a questa età che occorre intervenire con le otturazioni per prevenire patologie più gravi. Così si pongono le basi a uno sviluppo corretto del cavo orale che eviti denti storti e malocclusioni. Senza un intervento tempestivo c’è poi il rischio di compromettere l’eruzione dei denti permanenti, con maggiori possibilità di doversi sottoporre a terapie odontoiatriche una volta adulti.

Come prevenire le carie nei denti da latte

La prevenzione della carie dei denti da latte passa, nei bambini, anche dall’uso di soluzioni a base di fluoro già dalla nascita e fino ai sei anni circa: si tratta di una buona pratica che, insieme a una corretta igiene orale e a un’alimentazione sana priva di zuccheri in eccesso, può contribuire ad aumentare la resistenza alla carie dei denti da latte.

Il tuo bambino ha carie nei denti da latte? Vorresti trovare un modo efficace per insegnargli la corretta igiene orale?
Contatta lo studio dentistico ADC Dental Center e richiedi maggiori informazioni.

Articoli Correlati

Lascia un commento