fbpx

Afte in bocca

Le afte in bocca: che cosa sono e perché si formano

Le afte in bocca sono piccole ulcerazioni della mucosa orale che si manifestano sotto forma di macchie rotondeggianti oppure ovali, in rilievo, di pochi millimetri e di colore biancastro. Spesso appaiono circondate da un alone rossastro e sono molto dolorose.
Queste lesioni si possono presentare anche sotto forma di piccole vesciche in qualsiasi parte della bocca: a volte si manifestano infatti come “bolle” sotto la lingua o sulla sua superficie, sulle gengive e sulle parti molli del cavo orale come l’interno delle guance. In nessun caso, però, danno luogo a sanguinamento.

afte in bocca

La sintomatologia delle afte in bocca

I sintomi principali delle afte in bocca sono:
  • dolore, che talvolta rende difficile mangiare e parlare;
  • arrossamento del cavo orale;
  • bruciore, che inizia anche un paio di giorni prima che si formino bolle sulla lingua, vesciche e lesioni alle altre parti della bocca;
  • febbre, ma solo quando le afte sono grandi ed estese;
  • occasionalmente gonfiore sotto la mandibola.
In alcuni casi le afte si possono manifestare contemporaneamente a lesioni simili in altre parti del corpo, come ad esempio le mucose genitali maschili e femminili. In questi casi è possibile osservare, ad esempio, “palline” e vesciche sulle piccole e sulle grandi labbra oppure sul prepuzio e sul glande. A differenza dell’herpes labiale e dell’herpes simplex, le afte non sono contagiose. Generalmente quelle su palato, sotto la lingua, sul labbro e in altre parti della bocca guariscono nell’arco di una o due settimane. Quando invece queste compaiono a distanza di tempo, e regolarmente, si parla di stomatite aftosa.

Cosa causa le afte orali?

Molto comuni, le afte compaiono almeno una volta nella vita in una percentuale che – secondo alcuni sudi – può toccare fino al 60 per cento della popolazione. Le afte possono presentarsi già in adolescenza anche se sono più diffuse in età adulta.

Non è nota una specifica causa delle afte in bocca. Possono essere legate a:

  • traumi come morsicature;
  • alimentazione non corretta, caratterizzata da un eccesso di alcol e di grassi o da carenza di alcuni nutrienti come zinco e ferro;
  • infezioni virali e batteriche;
  • un processo infiammatorio in corso, come accade ad esempio nella malattia di Crohn, una patologia cronica dell’intestino.

Come eliminare velocemente le afte in bocca

Anche se normalmente le afte guariscono spontaneamente, esistono alcuni rimedi per eliminarle velocemente come l’uso di collutori a base di principi attivi antinfiammatori o antisettici, ma sempre dopo consiglio del dentista o del medico.

Per favorire la guarigione è inoltre utile seguire alcuni consigli. Ad esempio:

  • evitiamo i cibi piccanti, quelli acidi e salati;
  • riduciamo l’apporto di grassi ed evitiamo l’alcol;
  • usiamo, su consiglio medico, integratori a base di ferro, zinco, vitamine B12, C e D;
  • manteniamo una corretta igiene dentale;
  • smettiamo di fumare.
  • se utilizziamo apparecchi o protesi, curiamo in modo estremamente attento la loro igiene.

Articoli Correlati

Apparecchio di contenzione mobile

Apparecchio di contenzione

L’apparecchio di contenzione è fondamentale per mantenere l’allineamento corretto dei denti dopo l’utilizzo dell’apparecchio ortodontico. Scopri come funziona e le varie tipologie.

Leggi tutto
dente devitalizzato

Quando devitalizzare un dente

La devitalizzazione di un dente consiste nella rimozione della polpa del dente quando questa è danneggiata. Scopri come funziona, quando costa e altri dettagli importanti sul blog di ADC Dental Center.

Leggi tutto

Lascia un commento